CiviltÓ fluviali

   

 

 


Le principali civiltÓ fluviali si  svilupparono in piena etÓ dei metalli a iniziare dal IV e III millennio a.C. Presero origine in India lungo le rive dell’Indo, in Cina intorno al Fiume Giallo, in Egitto lungo le sponde del Nilo e in Mesopotamia tra i due fiumi Tigri ed Eufrate.

In Egitto e in Mesopotamia la presenza di grandi fiumi, che garantiscono l’irrigazione dei campi, Ŕ un elemento fondamentale; in entrambi i casi l’uomo, con il suo lavoro, ha saputo regolamentare a proprio vantaggio le piene di questi fiumi, anche se il Tigri e l'Eufrate talvolta hanno causato non solo benefici, ma anche danni.

Il Nilo ha aiutato molto l’uomo nelle coltivazioni; le ondate di piena giungono in Egitto a stagione inoltrata, con grande lentezza, facendo in modo che le piene del Nilo, invece che rovinare, siano di grande aiuto alla coltivazione dei campi.Le acque escono infatti dal loro letto quando il raccolto Ŕ giÓ compiuto e, quando defluiscono, verso novembre, lasciano nei campi uno strato di fango scuro, ricco di minerali, molto fertile, pronto per la semina.

Diversa Ŕ la situazione in Mesopotamia: qui non esistono ondate di piena paragonabili a quelle del Nilo; la stagione delle piene, che  cade in primavera, pu˛ causare pi¨ danni che benefici, creando problemi all’agricoltura mesopotamica che viene pure provata dalla salinitÓ delle acque cui sono esposti i campi.

Come in Egitto e Mesopotamia, anche in India e in Cina la culla delle civiltÓ sorge nei bacini alluvionali di grandi fiumi, rispettivamente l'Indo e il fiume Giallo. Le caratteristiche comuni alle prime societÓ storiche sviluppatesi lungo i corsi d'acqua sono la presenza di cittÓ, le opere pubbliche di carattere idraulico, la scrittura e una popolazione divisa in classi sociali.

Il fiume Giallo in particolare, cosý come il Nilo per l'Egitto, offre eccezionali condizioni ecologiche che favoriscono il sorgere, a partire dal IV millennio a.C., di comunitÓ di agricoltori che devono imparare a concentrare ogni sforzo nel lavoro dei campi nei mesi caldi e piovosi compresi tra la primavera e l'autunno. Il corso medio del fiume Giallo Ŕ una delle zone pi¨ fertili della Terra perchÚ, scorrendo in questa regione della Cina occidentale, il fiume trascina a valle il l÷ss, una polvere gialla derivata da una roccia sedimentaria particolarmente fertile formatasi grazie all'azione dei venti del nord. Il l÷ss ha una proprietÓ straordinaria: Ŕ l'unico terreno al mondo che si fertilizza da solo. ╔ poroso e basta una pioggia perchÚ l'acqua, penetrata in profonditÓ, risalga poi in superficie carica di minerali preziosi.

RITORNA ALLA HOME PAGE     RITORNA AL MEN┘            BIBLIOGRAFIA